Matrimonio all’aperto: come organizzare il rito civile o religioso

CERIMONIA VOCALE unisce il potere della Voce alla crescita personale, generando esperienze profonde sia a livello individuale (percorsi di benessere), che collettivo (celebrazione di eventi importanti). LA VERA CERIMONIA SEI TU, È LA TUA VITA, cogli l'occasione per far emergere e celebrare la tua Natura.

Matrimonio all’aperto: come organizzare il rito civile o religioso

matrimonio all'aperto rito religioso civile rito simbolico

Come organizzare un matrimonio all’aperto, civile e religioso + scelta della musica

La cerimonia di nozze all’aperto fa viaggiare l’immaginazione, chi non ha desiderato, almeno una volta, di organizzare la propria cerimonia come “nei film americani”?

Il giardino di un grande parco, archi e ghirlande di fiori, un allestimento sulla spiaggia, i profumi e l’atemporalità di un ambiente bucolico. Questi sono solo alcuni esempi di ciò che si cela nei desideri di numerose coppie.

La situazione però non è tutta rose e fiori, poiché celebrare un matrimonio all’aperto non è così semplice come potresti pensare. Seguimi fino in fondo per scoprire una soluzione che può interessare entrambi i riti.

Matrimonio religioso cattolico all’aperto

L’ostacolo qui è piuttosto grande, se non insormontabile, perché, a differenza delle informazioni che troverai in molti siti web, non è possibile sposarsi all’aperto con rito religioso, ma non solo, perché il divieto si estende anche ai luoghi chiusi diversi dalle chiese.

Il sacramento del matrimonio va compiuto tassativamente in una chiesa parrocchiale e quindi vengono escluse anche cappelle private.

Dovrebbe esistere una minima percentuale di luoghi che hanno un permesso speciale del vescovo, ma si parla proprio di una percentuale bassissima. Ma, se la motivazione è proprio forte, potresti chiedere al tuo Parroco di inviare una lettera formale al Vescovo della Diocesi di riferimento ed ottenere un riscontro accurato ed idoneo.

Matrimonio civile all’aperto

Per quanto riguarda il matrimonio civile va specificato che può essere sì allestito all’aperto, ma a patto che il luogo sia stato dichiarato casa comunale, come sede separata, tramite delibera del Consiglio Comunale. Non è quindi possibile celebrare ovunque si desideri un matrimonio civile, perché nemmeno il sindaco sarebbe autorizzato ad effettuare la celebrazione in un luogo non autorizzato.

Inoltre non è detto che le location autorizzate rimangano tali per sempre. L’organizzazione del tuo matrimonio infatti potrebbe cominciare anche più di un anno prima e, nel corso di questo periodo, la location individuata potrebbe anche perdere l’autorizzazione.

Esiste una soluzione?

Esiste la possibilità di organizzare un rito simbolico, che non è riconosciuto a livello legale, ma potrebbe avvenire nella location che desideri a seguito del rito valido.

Qui si aprirebbe il vaso di Pandora, in senso positivo, perché le modalità con cui creare e personalizzare un rito simbolico, proprio perché simbolico, sono pressoché infinite.
Parlando di cerimonie all’aperto potrebbe prima di tutto adattarsi al luogo, al tema, alla storia e all’esperienza vissuta con la persona che ami… Ecco alcuni esempi di riti laici simbolici più comuni: rito della sabbia, rito della luce, o delle candele, handfasting, rito celtico…

Il rito simbolico andrebbe a risolvere il problema delle autorizzazioni per il rito civile, ma chiaramente sarebbe un rimedio parziale, perché la celebrazione fatta a posteriori non sarebbe del tutto autentica.

Certo è che, se tenessi davvero a vivere questo momento importante all’aperto, questo sarebbe un pensiero facilmente arginabile e potresti realizzare il tuo progetto ideale di matrimonio.

Per quanto riguarda il rito religioso risulterebbe un po’ più difficile ed oserei dire antitetico a livello concettuale e di Credo, far seguire alla messa un rito simbolico laico. Il rito civile può essere veloce e non necessariamente deve avvenire nella stessa data in cui si prenota la location, mentre il rito sacro è la celebrazione di un sacramento, deve seguire tutti i passaggi, è solenne e, per motivi organizzativi e di prenotazione, è bene che si svolga lo stesso giorno del ricevimento.

Celebrazione all’aperto, come fare con la musica?

In un modo o nell’altro sei riuscito ad organizzare un rito all’aperto, ma ti chiedi come fare con la scelta della musica, visto che la maggior parte degli strumenti e delle band necessita di corrente elettrica per effettuare il servizio.

Sappi che a questo c’è una soluzione ancora più facile, ovvero una proposta innovativa chiamata Cerimonia Vocale.

La musica in questo caso non sarebbe un semplice accompagnamento o colonna sonora, ma una vera e propria esperienza.

Pensa che non solo non avresti bisogno di corrente, amplificatori, strumenti, per realizzarla, ma vivresti anche un momento di completa profondità, consapevolezza in perfetto accordo con una cerimonia immersa nella natura.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?
Clicca sui pulsanti qui sotto!

Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutte le immagini contenute negli articoli sono realizzate da Cristina Verderio e Pixabay


Tags: , , , ,