Matrimonio intimo e piccolo, musica in chiesa e location

LA VOCE È UNO STRUMENTO ENERGETICO, POTENTE ED ECOSOSTENIBILE. È in grado di trasportare la tua consapevolezza in dimensioni elevate ed è pertanto ideale come musica per matrimonio, cerimonie, eventi e ti aiuta a coltivare le tue passioni e il tuo benessere.

Matrimonio intimo e piccolo, musica in chiesa e location

matrimonio intimo chiesa piccola

Matrimonio o evento intimo e piccolo: la musica durante la cerimonia

Ogni volta che mi capita di entrare in luoghi come questo, avverto immediatamente un tipo di energia e di impronta più concentrate, riesco subito ad immergermi in uno stato di concentrazione e raccoglimento, come se, una volta entrati, il mondo fuori venisse per un attimo messo in modalità “silenzioso”.
Capita lo stesso anche a te?

Anche il tipo di simbologia ed elementi architettonici sono molto più peculiari e diversificati fra loro, rispetto alle grandi location/chiese.

Hai organizzato un matrimonio intimo e piccolo perché anche tu sei così.
Non ami la caciara, le cose fatte in grande o troppo appariscenti e vistose, non ti interessa avere 500 invitati, perché credi sia meglio vivere bene il momento, piuttosto che invitare persone con le quali magari non vai d’accordo.

Preferisci vivere i momenti importanti in modo sincero e focalizzato, non importa il numero di persone che ti vedranno, la cosa che conta è che siano vere, che abbiano davvero piacere ad essere lì con te in quel momento.

Vuoi sicuramente qualcosa di unico che rispecchi i tuoi valori, il tuo carattere e soprattutto che sia sincero, raccolto, meditativo, profondo.

Ora guarda la fotografia che ho scelto per questo articolo. Vedendola so che non farai fatica ad immaginare il momento della tua cerimonia, ma poi ecco che arriva la domanda fatidica…

ma con la musica come farò?

Ti prego, non andare subito nel panico! Continua a seguirmi, perché esiste sempre una soluzione.

Questo genere di location ha un potere inestimabile, ma altrettanti problemi, primo fra tutti: la mancanza di spazio.

In secondo luogo, ma non meno importanti: l’assenza di organo e, spesso, anche di corrente elettrica.

La soluzione migliore sarebbe quella di eliminare ogni tipo di strumento materiale, soprattutto se ingombrante, compresi amplificatori, aste, fili, microfoni…

Riguarda ancora le immagini che ho realizzato ed inserito nell’articolo e prova a visualizzare al loro interno tutta la strumentazione che ho elencato… La delusione sarebbe davvero forte, perché i luoghi non sarebbero più gli stessi, apparirebbero quasi deturpati.

Oltretutto tutti questi elementi apparirebbero anche nelle fotografie che inserirai nell’album e sarebbero più evidenti dei protagonisti dell’evento.

Nelle immagini selezionate sono presenti delle chiese, ma la stessa cosa accadrebbe se si trattasse di una sala storica, un contesto intimo all’aperto etc.



Quindi la domanda successiva sembra arrivare quasi spontaneamente…

ma se togliessi tutti gli strumenti, cosa rimarrebbe da fare, quale sarebbe la soluzione?

TE LO SPIEGO IN QUESTO BREVE VIDEO!

VUOI SAPERNE DI PIÙ?
Clicca sui pulsanti qui sotto!

Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutte le immagini contenute negli articoli sono realizzate da Cristina Verderio


CRISTINA VERDERIO
Cantante Lirica Soprano & Insegnante di Canto
P.iva 09685650963
Informativa sulla privacy